Pasquale Longarini, se l’assoluzione in Appello non può lasciare indifferenti

Nell'ordinamento italiano della Giustizia sono le sentenze a fare fede. E quella di assoluzione arrivata oggi, giovedì 5 novembre, dice che Pasquale Longarini – nella foto, pubblico ministero da inizio anni '90 ad Aosta, poi nominato Procuratore capo facente funzioni (dopo il trasferimento di Marilinda Mineccia a fine 2016), quindi arrestato il 30 gennaio 2017 … Leggi tutto Pasquale Longarini, se l’assoluzione in Appello non può lasciare indifferenti

In principio fu la “bustarella”: l’evoluzione della corruzione come varco all’infiltrazione mafiosa

Milano è la Procura che iscrive il maggior numero di reati in Italia. Nel 2018, il conto dei fascicoli aperti (tra noti e ignoti) ha raggiunto, al 31 dicembre, quota 119.626. Le definizioni, alla fine dello stesso anno, sono arrivate a 128.474. Le pendenze, alla medesima data, ammontavano a 93.547 fascicoli. Dati dai quali scaturiscono … Leggi tutto In principio fu la “bustarella”: l’evoluzione della corruzione come varco all’infiltrazione mafiosa

Fisco e vizi italici: la “lectio magistralis” del procuratore Greco

https://www.youtube.com/watch?v=RPaW33qwp-Q “Noi abbiamo un problema culturale enorme, in Italia, che mischiamo spesso la lotta all’evasione fiscale con le politiche fiscali”. Parole (e musica) di Francesco Greco, procuratore della Repubblica di Milano, ad un convegno organizzato dalla Cgil, lo scorso 1° ottobre, al Tribunale del capoluogo lombardo. L’intervento del Capo della Procura che lanciò “Mani pulite” … Leggi tutto Fisco e vizi italici: la “lectio magistralis” del procuratore Greco

La lezione di Borrelli e le amnesie valdostane

La morte di Francesco Saverio Borrelli, capo del pool di “Mani Pulite”, il nucleo di magistrati che a inizio anni Novanta mostrò all'Italia quale seltz ci fosse nella “Milano da bere”, rappresenta oggi il punto di partenza imprescindibile per questa colonna. E quando ad andarsene è, anzitutto, un esempio, perché l'uomo che capitanò l'azione penale … Leggi tutto La lezione di Borrelli e le amnesie valdostane

Verdetti, sequestri e dintorni

Nel primo pomeriggio di martedì 9 aprile, Pasquale Longarini ha sentito pronunciare, dal Gup Salvini, le parole che gli hanno fatto alzare le braccia al cielo in segno di vittoria: "assolto"...