A proposito dell’arresto di un “Superlatitante”…

Non c’è motivo di non considerare rilevante la cattura di Matteo Messina Denaro, ma se ogni Re (compresi quelli del male) arriva ad un certo punto alla fine del suo regno, va detto che trent’anni di latitanza lasciano la sensazione che sia andata così anche per lui. In questa circostanza, le scene di esultanza e … Leggi tutto A proposito dell’arresto di un “Superlatitante”…

Desideri per il 2023 della Valle d’Aosta? Uno solo, ma ci riguarda tutti…

Dati alla mano, il 2022 è stato un anno che in Valle d’Aosta ha significato più cronaca nera che giudiziaria. Non è un dato che stupisca: i processi nati dalle indagini su politica, amministrazione e affini, di cui negli scorsi anni molto si è scritto e detto, hanno superato ampiamente il primo grado di giudizio … Leggi tutto Desideri per il 2023 della Valle d’Aosta? Uno solo, ma ci riguarda tutti…

Infiltrazione mafiosa in Valle, tra delusioni e inversioni di tendenza

Dell’intitolazione di Palazzo di giustizia al magistrato Giovanni Selis ho già scritto ed è stato solo il primo appuntamento di una settimana “piena” rispetto all’agenda abituale. Non sono qualcuno dalla frenetica attività sul fronte di conferenze o presenze pubbliche. Un po’ per carattere, un po’ perché affido più volentieri i miei pensieri alla forma scritta. … Leggi tutto Infiltrazione mafiosa in Valle, tra delusioni e inversioni di tendenza

Pietro Grasso in Valle: perché non smettere di parlare delle mafie

Riguardo alla conversazione-intervista su Giovanni Falcone con l'ex Procuratore Nazionale Antimafia Pietro Grasso, giovedì scorso, 29 settembre, alla Biblioteca di Saint-Christophe (nella foto), non parlerò di aspetti di merito. Solo la frase "la legalità è la forza dei deboli" meriterebbe, peraltro, una conferenza a sé stante, così come la risposta sulle "trame nere" sulla strage … Leggi tutto Pietro Grasso in Valle: perché non smettere di parlare delle mafie

Consulta comunale per la legalità, Aosta al lavoro

Aosta si doterà di una Consulta per la legalità. Il progetto è stato varato dal Consiglio comunale, con una delibera dello scorso 15 dicembre, ed è ora pubblicato l’avviso per l’individuazione dei componenti. “Prestare attenzione ai fenomeni legati alla malavita organizzata è importante – ha detto il presidente dell’assemblea cittadina, Luca Tonino, intervenendo ai microfoni di Radio … Leggi tutto Consulta comunale per la legalità, Aosta al lavoro

Cinque Comuni valdostani hanno detto “sì” a 17 beni confiscati al crimine organizzato

Undici garage, quattro alloggi, un monolocale con cantina e un terreno agricolo. Sono i beni, situati in Valle d’Aosta, che l’Agenzia nazionale per l’amministrazione e gestione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata si appresta ad assegnare, affinché rivivano nella legalità, a cinque comuni della regione: Aosta, Charvensod, Courmayeur, Quart e Valtournenche. Ieri, mercoledì 17 … Leggi tutto Cinque Comuni valdostani hanno detto “sì” a 17 beni confiscati al crimine organizzato

Mafia, quella consapevolezza auspicata (ma non dimostrata) 

Poche note, a margine del secondo seminario sulla prevenzione delle infiltrazioni mafiose, tenutosi ieri, venerdì 22 ottobre, a Palazzo regionale. La cronaca è nel pezzo uscito oggi su Aostasera, e il video può essere rivisto sul sito del Consiglio Valle, ma il punto di queste righe è, come sempre, un altro. Parlando ad Aosta, il … Leggi tutto Mafia, quella consapevolezza auspicata (ma non dimostrata) 

La scommessa cui Covid-19 confronta la Guardia di finanza e le variabili della vincita

In fatto di spesa pubblica c’è un concetto che gli italiani in generale, ed i valdostani in particolare, faticano ad assimilare. Sperperare il denaro della collettività non denota solo l’incapacità (o la propensione criminale, a seconda dei casi) della classe politica che se ne rende responsabile, o il malcostume "all'italiana" di chi beneficia di misure … Leggi tutto La scommessa cui Covid-19 confronta la Guardia di finanza e le variabili della vincita

Infiltrazioni di ‘ndrangheta a Saint-Pierre: i Commissari in Municipio per altri sei mesi

Il commissariamento del Comune di Saint-Pierre, scattato nel febbraio 2020, proseguirà per altri sei mesi. Lo ha deciso, nella seduta del pomeriggio di ieri, giovedì 17 giugno, il Consiglio dei Ministri, su proposta del titolare della delega all’Interno, Luciana Lamorgese. Alla riunione, secondo quanto prevede la procedura, ha preso parte anche il presidente della Regione Erik Lavevaz, investito delle … Leggi tutto Infiltrazioni di ‘ndrangheta a Saint-Pierre: i Commissari in Municipio per altri sei mesi

“Val di ‘Ndrangheta – Il potere mafioso ad Aosta”: ecco la videochat

Per chi se la fosse persa quando è andata in diretta, o volesse rivederla, ecco qui sotto la videochat andata in onda nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 10 giugno, sui canali social di Wikimafia, sul tema “Val di Ndrangheta – Il potere mafioso ad Aosta”. Debbo un grazie a Pierpaolo Farina, moderatore e direttore … Leggi tutto “Val di ‘Ndrangheta – Il potere mafioso ad Aosta”: ecco la videochat