Camorra e Valle d’Aosta, l’approfondimento su uno degli episodi segnalati dalla Dia

Nella relazione presentata qualche settimana fa dal Ministro dell'Interno al Parlamento, sull'attività della Direzione Investigativa Antimafia, nelle pagine dedicate alla Valle due erano gli episodi nei quali spuntava l'ombra della Camorra (oltre al consolidato quadro relativo alla 'ndrangheta). Ecco l'approfondimento su uno di essi, uscito oggi - domenica 3 ottobre - su Aostasera e, come … Leggi tutto Camorra e Valle d’Aosta, l’approfondimento su uno degli episodi segnalati dalla Dia

‘Ndrangheta, droga e trasferimenti societari fittizi: la Valle nella “mappa” d’Italia della Dia

“Da tempo si ha contezza di quanto il territorio valdostano rientri fra le aree di interesse per le mire espansionistiche dei gruppi mafiosi sempre protesi a inserirsi nei mercati leciti al fine di riciclare e reinvestire gli ingenti capitali illeciti a disposizione”. E’ la valutazione del contesto regionale data nella relazione presentata al Parlamento ieri, mercoledì 22 settembre, dal … Leggi tutto ‘Ndrangheta, droga e trasferimenti societari fittizi: la Valle nella “mappa” d’Italia della Dia

Venti di ‘ndrangheta sull’economia valdostana: 10 interdittive antimafia in 7 anni

Dal settembre 2015, quando venne emessa la prima, al 31 marzo scorso, data dell’ultima, sono diventate dieci le interdittive antimafia firmate dal Questore della Valle d’Aosta, nei confronti di nove società della regione. Si tratta di un provvedimento che inibisce il soggetto destinatario dal prestare la propria opera professionale nei confronti della pubblica amministrazione. L’interdizione, … Leggi tutto Venti di ‘ndrangheta sull’economia valdostana: 10 interdittive antimafia in 7 anni

Nella relazione della Dia, la pandemia, gli interessi delle consorterie e la Valle terra di mire espansionistiche mafiose

Le mafie tendono “a operare, sempre più, secondo modelli imprenditoriali variabili, calibrati sulla base delle realtà economiche locali”. Una propensione emersa con nitidezza durante il periodo pandemico, quando “le organizzazioni mafiose si sono mostrate capaci di sfruttare le occasioni connesse al bisogno di liquidità del tessuto produttivo e sociale del Paese”. In questo contesto, relativamente … Leggi tutto Nella relazione della Dia, la pandemia, gli interessi delle consorterie e la Valle terra di mire espansionistiche mafiose

Nella relazione della Direzione Investigativa Antimafia al Parlamento c’è più Valle d’Aosta che mai

Trentatré menzioni in 688 pagine e sezione dedicata, disgiunta dal Piemonte, cui era di solito abbinata. La Valle d’Aosta “esplode” nella relazione al Parlamento sull’attività svolta e i risultati conseguiti dalla Direzione Investigativa Antimafia nel primo semestre del 2019. Lo fa perché proprio all’inizio dell’anno scorso – si legge nel documento – “è stata giudiziariamente … Leggi tutto Nella relazione della Direzione Investigativa Antimafia al Parlamento c’è più Valle d’Aosta che mai

La Dia arresta a Courmayeur un ricercato per bancarotta fraudolenta e ricettazione

Gli uomini della Sezione operativa di Messina, dei Centri operativi di Torino e Reggio Calabria e del secondo Reparto di Roma della Direzione Investigativa Antimafia, con il supporto dei Carabinieri della locale stazione, hanno arrestato ieri, venerdì 29 novembre, a Courmayeur un 48enne originario del Regno Unito, ma residente nel messinese. Sull’uomo, che si trovava temporaneamente … Leggi tutto La Dia arresta a Courmayeur un ricercato per bancarotta fraudolenta e ricettazione

La Valle d’Aosta fa capolino nell’audizione in Commissione antimafia del Direttore della Dia

“La ndrangheta ha replicato le strutture di base calabrese e impiantato strutture di coordinamento in Lombardia e in Liguria collegate alle case madri d’origine, un radicamento che continua, trapiantando nel cuore dell’opulento nord le succursali delle sue organizzazioni criminali. A gennaio l’operazione Geenna ha investito anche la Valle d’Aosta”. È la cartolina del settentrione d’Italia, … Leggi tutto La Valle d’Aosta fa capolino nell’audizione in Commissione antimafia del Direttore della Dia