Archiviata l’inchiesta Egomnia: cadono le accuse agli indagati

Chiusa nel marzo 2021, l’inchiesta Egomnia della Dda di Torino e dei Carabinieri del Reparto operativo del Gruppo Aosta, sul condizionamento delle elezioni regionali 2018 da parte della ‘ndrangheta, è stata archiviata. Il Gip del Tribunale piemontese ha già accolto l’istanza di archiviazione avanzata dalla procura distrettuale (il fascicolo era affidato al pm Valerio Longi). La decisione non è ancora stata notificata agli otto indagati che, oltre un anno fa, avevano ricevuto l’avviso di conclusione delle indagini preliminari.

Cadono così tutte le ipotesi di reato formulate nei confronti dei politici Luca Bianchi, Stefano Borrello, Antonio Fosson, Renzo Testolin (l’unico attualmente ancora in Consiglio Valle e in procinto di tornare in Giunta) e Laurent Viérin. A tutti (gli ultimi tre erano stati Presidenti della Regione, i primi due Assessori) veniva contestato lo scambio elettorale politico-mafioso.

Il medesimo addebito era stato ipotizzato nei confronti di Roberto Alex Di DonatoAlesssandro Giachino e Antonio Raso, tutti e tre condannati nei primi due gradi di giudizio del processo “Geenna”, sull’esistenza di una “locale” di ‘ndrangheta in Valle, del quale “Egomnia” era una “costola”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...