Processo Geenna, l’accusa non replicherà: sentenza sulla ‘ndrangheta anticipata di un giorno

La comunicazione è arrivata nella mattinata di oggi, martedì 16 settembre: la Dda di Torino rinuncerà a replicare alle arringhe difensive nel processo “Geenna”, in corso al Tribunale di Aosta con dibattimento ordinario, su infiltrazioni in Valle del crimine organizzato. Come ben sa chi frequenta le aule di giustizia, è difficile leggere una scelta del genere. Un’accusa può compiere tale passo per più motivi e, tra di essi, ve ne sono agli antipodi.

Al di là delle motivazioni, la conseguenza fattuale dell’assenza di repliche dei pm Stefano Castellani e Valerio Longi è che la sentenza – la prima a riguardare l’esistenza di una “locale” di ‘ndrangheta in Valle (anche se un pronunciamento risale allo scorso luglio, per gli imputati giudicati con rito abbreviato dal Gup di Torino) – arriverà domani, mercoledì 16 settembre, in anticipo sul previsto.

La discussione in aula si è chiusa, con l’ultima delle cinque arringhe difensive, nell’udienza di venerdì scorso, 11 settembre (e sul blog la trovate testimoniata, con contributi integrali). Due giorni prima, il procuratore capo di Torino, Anna Maria Loreto, aveva chiesto ai giudici condanne per i cinque imputati che arrivano ad un totale di 58 anni.

16 sono stati invocati per il ristoratore Antonio Raso, 12 per il consigliere comunale di Aosta sospeso Nicola Prettico e 10 per il dipendente del Casinò Alessandro Giachino, accusati di essere stati “partecipi” della “locale” ‘ndranghetista. 10 anni a testa chiesti anche per il consigliere regionale sospeso Marco Sorbara e per l’ex assessore a Saint-Pierre Monica Carcea, imputati di concorso esterno nel sodalizio criminale.

Domani, il collegio presieduto da Eugenio Gramola (che si completa con i giudici Marco Tornatore e Maurizio D’Abrusco) entrerà in aula alle 9.30 e, in assenza di ulteriori interventi in aula, entrerà quindi in Camera di consiglio, da dove uscirà soltanto al momento di leggere il verdetto. Il calendario originario, in presenza della replica della Procura e delle conseguenti possibili contro-repliche dei difensori, prevedeva la sentenza per giovedì 17 settembre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...