Processo Geenna – Day 6: “Nicola era venuto a chiedermi una mano per le elezioni”

Per i giornalisti, l’udienza di oggi del processo “Geenna” sulla ‘ndrangheta in Valle era di quelle che si presentavano interessanti già prima d’iniziare. Numerosi i testimoni chiamati a deporre su una posizione tutt’altro che secondaria nel procedimento – quel Nicola Prettico che, per gli inquirenti, non solo era il “terminale” della “locale” aostana di ‘ndrangheta nel Consiglio comunale, ma non disdegnava neppure di tenere contatti con la “casa madre” in Calabria – tra i quali tre personaggi di rilievo della scena politica valdo-calabrese di ieri e dell’altro ieri.

Così, alla fine della mattinata sapevamo che Prettico, per Vincenzo Marrapodi, ex sindaco di San Giorgio Morgeto (in carica dal 1993 al 2001), era “come se fosse uno di famiglia”. Tanto da farsi accompagnare da lui in Costa Azzurra, nel 2010, in occasione della sua “iniziazione” nella Massoneria. Un viaggio foriero di ulteriori sbocchi, perché in quella organizzazione (per quanto la vicenda della Loggia del sud della Francia affiliata all’Obbedienza di Gibuti, in Africa, ricordi tanto un b-movie), il politico calabrese introduce dopo qualche tempo il giovane valdostano.

Inoltre, dalla stessa testimonianza è emerso che Prettico, pur non avendo parenti a San Giorgio Morgeto, era “diventato quasi cittadino onorario del paese”, dove “lo invitavano tutti”. Sul perché, Marrapodi non ha detto molto, ma i due erano assieme ad Aosta nella campagna elettorale 2015, quando (dopo vari tentativi) l’imputato a processo per associazione a delinquere di stampo mafioso riesce a centrare l’elezione nella mansarda di piazza Chanoux. Per quella stessa tornata, si è appreso dalle parole di Bruno Milanesio, Prettico aveva chiesto sostegno proprio all’eminenza grigia della politica valdostana degli anni ‘80 e ’90.

Per carità, non che (a quanto emerso in aula) abbia ricevuto gran soddisfazione da quel colloquio, ma – a differenza di tanti altri candidati – non aveva bussato ad una porta a caso. Il pomeriggio, invece, Augusto Rollandin, menzionato 39 volte nell’ordinanza di custodia cautelare di Prettico e chiamato il “Testone” dai vertici della supposta “locale”, ha preso le distanze da colui che nell’Union Valdôtaine (e al Casinò) molti consideravano come un suo fedelissimo: c’era “un rapporto come con tanti altri che erano dello stesso movimento”. Chissà se quelle deposizioni hanno avuto, per l’avvocato Nilo Rebecchi, difensore di Prettico, che le ha richieste, l’effetto sperato sul collegio giudicante.

Dalla saletta del pian terreno, dove i giornalisti seguono l’udienza in videoconferenza, non è sembrato sempre, vista anche la precisione del pm Stefano Castellani e del presidente Eugenio Gramola nel rintuzzare varie affermazioni testimoniali. Il giudice sullo scranno più alto ha anche bloccato, bollandolo di un fragoroso “Ma che razza di domanda è?”, un avvocato che stava chiedendo al cognato del ristoratore Antonio Raso (altro presunto “partecipe” della “locale” cittadina) “ha mai avuto mai avuto il sentore che appartenesse a qualche associazione criminale legata alla ‘ndrangheta?”. Al legale, sconsolato, non è rimasto che ammettere “Ci ho provato”, ricevendo in cambio un perentorio: “Le è andata male”.

Anche oggi, come negli scorsi giorni, pure Aostasera.it, ci ha provato. Ad accompagnarvi nei meandri del processo, giunto alla sesta udienza. Al primo articolo, sulle testimonianze susseguitesi in mattinata, ha fatto seguito il videocollegamento delle 13.30. Quindi, il pezzo conclusivo, dedicato quasi interamente all’apparizione in aula di Augusto Rollandin (nella foto in apertura). Si ricomincia domani, giovedì 25, sempre alle 9.30.

Un pensiero su “Processo Geenna – Day 6: “Nicola era venuto a chiedermi una mano per le elezioni”

  1. Pingback: Processo Geenna – Day 8: i lavori “sospetti”, le omonimie importanti e l’autoironia | GiustiziAndO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...