Un periodo di interrogativi

Da diverse settimane, in redazione, assistendo agli avvenimenti di cronaca che raccontiamo ad Aostasera.it, è un periodo di domande. Politici condannati dalla Corte dei Conti per finanziamenti al Casinò, Procura che chiede il fallimento della stessa Casa da gioco, medici indagati per il presunto “taroccamento” di un concorso pubblico, arresti e sequestri di funzionari e imprenditori in un’inchiesta su ipotesi di appalti pilotati e corruzione, che implica anche liberi professionisti.

Non si deve generalizzare, perché le persone che compiono il loro lavoro onestamente esistono, ma “cosa sta succedendo?” è l’interrogativo ritornato più volte nei confronti quotidiani su come imbastire il giornale. Oggi, alla notizia sui controlli delle dichiarazioni ISEE risultate false al 100%, la collega Nathalie Grange è passata alla fase delle risposte, in un editoriale che le è venuto di getto.

Da leggere, pensando che l'”Isola felice” può tornare (ammesso lo fosse davvero) solo attraverso un recupero in dosi industriali di coscienza. Sanzioni, inchieste e condanne riguardano solo i coinvolti nei procedimenti. Il futuro di una terra riguarda tutti coloro che la abitano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...