Contenzioso e società partecipate: chi controlla i controllati?

Ve la ricordate la selezione Finaosta, per l’assunzione di un dirigente, annullata dal Giudice del lavoro di Aosta lo scorso maggio, ritenendo “manifestamente inadeguato” chiedere ai concorrenti di firmare le prove scritte (come sottolineato da un partecipante nel suo ricorso)? Ebbene, Finaosta ha impugnato quella sentenza e la Corte d’Appello di Torino, ad ottobre, gli … Leggi tutto Contenzioso e società partecipate: chi controlla i controllati?

Egomnia, perché la Dda di Torino ha chiesto l’archiviazione

“Che sostegno elettorale, promesso, accettato ed effettivamente assicurato” dalla “locale” di ‘ndrangheta di Aosta, “vi sia stato anche in occasione delle elezioni del 2018”, per il rinnovo del Consiglio Valle, “appare obiettivamente riscontrato dagli esiti dell’indagine”. Lo scrive la Dda di Torino nella richiesta di archiviazione dell’inchiesta “Egomnia”, chiusa nel marzo 2021 e che vedeva tra gli otto indagati … Leggi tutto Egomnia, perché la Dda di Torino ha chiesto l’archiviazione

Archiviata l’inchiesta Egomnia: cadono le accuse agli indagati

Chiusa nel marzo 2021, l’inchiesta Egomnia della Dda di Torino e dei Carabinieri del Reparto operativo del Gruppo Aosta, sul condizionamento delle elezioni regionali 2018 da parte della ‘ndrangheta, è stata archiviata. Il Gip del Tribunale piemontese ha già accolto l’istanza di archiviazione avanzata dalla procura distrettuale (il fascicolo era affidato al pm Valerio Longi). La decisione … Leggi tutto Archiviata l’inchiesta Egomnia: cadono le accuse agli indagati

Pietro Grasso in Valle: perché non smettere di parlare delle mafie

Riguardo alla conversazione-intervista su Giovanni Falcone con l'ex Procuratore Nazionale Antimafia Pietro Grasso, giovedì scorso, 29 settembre, alla Biblioteca di Saint-Christophe (nella foto), non parlerò di aspetti di merito. Solo la frase "la legalità è la forza dei deboli" meriterebbe, peraltro, una conferenza a sé stante, così come la risposta sulle "trame nere" sulla strage … Leggi tutto Pietro Grasso in Valle: perché non smettere di parlare delle mafie

Quando il Revenge Porn viene commesso dall’adulto…

Parlando di “Revenge porn”, nei casi che coinvolgono giovani e giovanissimi, si pone dominante un tema di educazione digitale. Un adolescente che riceve un’immagine o un video intimi da un/a coetaneo/a (e ci dobbiamo anche convincere che, se quella è la stagione della vita in cui per antonomasia avviene la scoperta di sé e del … Leggi tutto Quando il Revenge Porn viene commesso dall’adulto…

Se l’insindacabilità sospende il processo a una Deputata, ma non i dubbi…

Sugli sviluppi del processo, al Tribunale di Aosta, nei confronti della parlamentare accusata di rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale, oltraggio e minaccia ad un militare della Guardia di finanza, per fatti risalenti al periodo dell’emergenza Covid-19 in cui la Valle d’Aosta era “zona rossa”, la domanda che diventa difficile trattenere è soprattutto una.La prima … Leggi tutto Se l’insindacabilità sospende il processo a una Deputata, ma non i dubbi…

Di ergastoli, lavoratori invisibili, dignità negate e civiltà

Se qualcuno si stesse chiedendo se quello comminato oggi all’uomo processato per l’omicidio della 32enne Raluca Elena Serban sia il primo ergastolo di sempre al Palazzo di giustizia di Aosta, la risposta è “no”. Andando indietro nel tempo, nel 2010 il carcere a vita era stato inflitto anche ai due imputati di aver ammazzato il … Leggi tutto Di ergastoli, lavoratori invisibili, dignità negate e civiltà

Il processo contabile: questione di tempi, questione di civiltà…

La mattinata se n’è andata alla Corte dei Conti, o meglio nella sala conferenze della biblioteca regionale, che per l’occasione è stata “adattata” ad aula di udienza della Sezione giurisdizionale della Valle d’Aosta. Non solo con le bandiere, ma anche con la proiezione, sulla parete alle spalle del collegio, della scritta “La legge è uguale … Leggi tutto Il processo contabile: questione di tempi, questione di civiltà…

Osservatorio regionale sulla criminalità, quando la forma diventa sostanza

Non risultano per ora reazioni da Palazzo regionale all’articolo uscito nel pomeriggio su Aostasera, a proposito della necessità di modificare – dopo nemmeno cinque mesi dalla sua approvazione – la norma che ha creato l’Osservatorio regionale sulla criminalità organizzata. Se accadesse, comunque, suppongo che il tono si ancorerebbe a quel “pur mantenendo inalterato il contenuto … Leggi tutto Osservatorio regionale sulla criminalità, quando la forma diventa sostanza

La deriva etica di una generazione e le speranze sul futuro nel giorno del “Memorial Day”

L’ho già scritto in passato. Non nutro fiducia nella mia generazione, rispetto a un domani migliore per l’Italia, in termini di legalità ed equità. Non è una sensazione, ma il frutto della lettura dei dati Istat sulla distribuzione demografica dei condannati con sentenza irrevocabile (se vi interessasse, la tabella intera è qui: https://bit.ly/3P7JFqK). Relativamente al … Leggi tutto La deriva etica di una generazione e le speranze sul futuro nel giorno del “Memorial Day”